Siti
Il meglio del Web
Siti Piazze Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio
Web Links


La Croazia
Alla scoperta della Croazia, delle città, delle isole e dei parchi della nazione scelta per le vacanze da milioni di italiani
-
Viaggiatore
Il portale dei viaggiatori con consigli sui contratti di viaggi, i pacchetti vacanza all-inclusive, le malattie più comuni fra i viaggiatori e alcune norme di comportamento per evitare il contagio.
-
Viaggi da Sogno
Portale dedicato ai viaggiatori e, soprattutto, ai viaggi che tutti sognano tra mete di mare, paesaggi di ghiaccio e scenari incantati.
-
Viaggiare Gratis
Viaggi e vacanze a poco prezzo con voli low-cost, pacchetti vacanza last-minute e last-second, alberghi, bed and breakfast e ostelli convenienti.


La Storia

Cenni Storici

La storia di Spalato è antichissima, sicuramente il suo territorio fu interessato da insediamenti neolitici, sicuramente fra il III e il IV secolo a.C. i Greci vi si stanziarono almeno fino a quando non intervenne l'Impero Romano.

Spalato

L'Imperatore Diocleziano scelse questo luogo per far erigere nel 295 d.C la sua magnifica e possente residenza. Il Palazzo di Diocleziano con la sua imponente cinta muraria ancora oggi è il simbolo di Spalato e rappresenta una delle rovine Romane più importanti nel mondo.

Tuttavia malgrado tanta magnificenza il tempo di Diocleziano fu molto complesso per la città, straziata dalle lotte contro il cristianesimo. 

Con la morte dell'Imperatore nel 313 d.C il palazzo venne solo occasionalmente utilizzato fin quando nel VII secolo divenne il rifugio della popolazione della vicina Salona invasa dagli Avari e dagli Slavi.

Lo sviluppo demografico successivo al nuovo insediamento portò alla fondazione della città di Spalatum.

Storicamente la città conobbe il dominio Bizantino sotto il quale crebbe guadagnando un'apprezzabile autonomia tanto che nel X secolo con il Regno Croato, Spalato divenne capitale della Croazia.

Autonomia mantenuta anche con Regno Magiaro Croato fino al 1420 quando ebbe inizio il lungo periodo del controllo della Repubblica di Venezia, un dominio che si protrarrà per i successivi quattro secoli.

Spalato

Dopo una breve parentesi el Impero Francese, Spalato passò sotto l'Impero Asburgico che si dissolverà con la Prima Guerra Mondiale e vedrà nel 1918 l'annessione della città alla Jugoslavia o meglio al Regno di Jugoslavia altrimenti detto Regno dei Serbi, Croati e Sloveni.

In questo periodo inizia un fenomeno di migrazione della popolazione italiana (presente in modo cospicuo in questo territorio a partire da ragioni di prossimità spaziale) che non si interromperà fino ad un abbandono quasi totale dopo la seconda guerra Mondiale.

Fra il 1941 e il 1943 Spalato subì le atrocità dell'occupazione fascista alle quali rispose con un forte ingresso dei suoi abitanti nelle fila dei partigiani; con la caduta del Fascismo in Italia e fin quando non finì la Guerra, Spalato passò dal controllo degli Ustascia (movimento nazionalista di estrema destra),  all'egemeonia della Germania nazista, fino all'arrivo dei partigiani guidati dal maresciallo Tito.

Proprio con il maresciallo Tito, finita la guerra, Spalato entra a far parte della Repubblica Federale di Yugoslavia guidata dal regime comunista e composta dalle sei repubbliche di: Croazia, Slovenia, Bosnia Erzegovina, Montenegro, Macedonia e Serbia.

In seguito al dissolvimento nel 1991 della Repubblica Federale la città entra a far parte della Croazia indipendente.

Dopo la difficile situazione degli anni '90 sfociata nella guerra civile, la Croazia nel 2003 ha chiesto l'ingresso nell'Unione Europea.

Spalato

Navigare Facile
spalato.org

Spalato, il cuore della Dalmazia.
Argomenti

Spalato
Visitare Spalato
La Storia